Home>In Evidenza>Anthony Franco vince la Coppa Calabria Cadetti/Giovani; Zupi, Dodaro e Martire qualificati alla Coppa Italia Assoluti 2022
Coppa Italia regionale Assoluti e Cadetti/Giovani 2021/22: il podio di spada maschile Cadetti/Giovani

Anthony Franco vince la Coppa Calabria Cadetti/Giovani; Zupi, Dodaro e Martire qualificati alla Coppa Italia Assoluti 2022

Organizzata dal nostro Club, si è tenuta a Camigliatello Silano, sabato 9 e domenica 10 aprile, la qualificazione regionale della Coppa Italia 2022 per le cat. Assoluti e le accorpate cat. Cadetti/Giovani.

Il Club Scherma Cosenza riporta a casa la vittoria di Anthony Victor Franco che si qualifica alle finali della Coppa Italia Giovani, e altri quattro piazzamenti sul podio validi per qualificare tre atleti alle finali della Coppa Italia Assoluti.

Spada maschile cat. Assoluti

Sabato, nella specialità più numerosa e combattuta, i nostri spadisti conquistano due gradini del podio e la metà dei quattro posti disponibili per la Coppa Italia. In evidenza Antonio Zupi e Francesco Dodaro. Zupi in particolare fa percorso netto sin dalle prime fasi di gara, primo nella classifica provvisoria dopo i gironi, e prosegue la sua gara fino alla finale che vedrà prevalere per due sole stoccate Gaetano Bilotta dell’Accademia di Scherma Calabrese. Lo stesso Bilotta aveva fermato in semifinale Dodaro, relegando i nostri beniamini al 2° e 3° posto finale, posizioni valide per la qualificazione alla fase nazionale. Bene così!

Buona la prestazione anche di Alessandro Beneduci 10° e Anthony Victor Franco 11°, fuori dall’élite dei primi otto entrambi per pochissime stoccate. Chiudono il gruppo Francesco La Regina 17° dopo aver mancato l’accesso ai primi sedici per una sola stoccata, e Mauro Monteforte 20° alla fine dei gironi.

Spada maschile cat. Cadetti/Giovani

Alessandro Beneduci e Anthony Victor Franco sono tornati in pedana anche domenica per la categoria accorpata Under-20. Alla fine dei gironi, Alessandro è primo nella classifica provvisoria e guadagna così l’accesso diretto ai quarti di finale, mentre Anthony è quinto e si qualifica per gli ottavi.

Sfortuna vuole però che Beneduci si fermi subito, alla priorità, scendendo così al 5° posto finale. Un buon risultato, ma davvero un peccato visto il suo inizio gara.

Franco invece trova la sua migliore scherma e con i punteggi netti di 15-10, 15-10 e 15-5 guadagna la finale contro Giuseppe Bruno della Platania Scherma. Dopo un assalto combattuto punto su punto e risolto solo alla fine del tempo con il punteggio di 13-12, il nostro Anthony prevale e vince in maniera autorevole la gara. Bravissimo!!!

Fioretto maschile cat. Assoluti

Nutrita partecipazione dei nostri fiorettisti che occupano metà dei posti in pedana dividendoli quasi equamente con gli amici della Platania Scherma.

Tutti qualificati alla fine dei gironi, si fermano alla prima diretta Luca Pellegrini e Francesco Mingrone che saranno rispettivamente 9° e 10° nella classifica definitiva. Cedono nei quarti di finale Antonio Zupi e Carlo Ilario Talotta che conquistano così 5° e 6° posto finale.

Avanza fino in finale invece il sempreverde Francesco Martire che, dopo una gara in cui ha subito un totale complessivo di 17 stoccate portandone a segno 50, subisce l’unica battuta d’arresto proprio nell’assalto per l’oro. Per lui uno splendido secondo posto e la qualificazione per la finale nazionale della Coppa Italia. Bravo!

Spada femminile cat. Assoluti

Nella domenica dedicata alla spada, spazio anche per le nostre spadiste che, dopo un buon inizio di gara nei rispettivi gironi, sono tutte qualificate per merito direttamente ai quarti di finale.

Tutte, tranne Federica Tarsitano che deve conquistarsi quel posto alla prima diretta, e lo fa senza alcuna difficoltà. Si fermerà poi nei quarti di finale conquistando l’ottavo posto definitivo.

Tabellone sfortunato per Sara Campolongo che incontra subito Maria Grazia Tedeschi in un derby che si deciderà solo alle ultime stoccate in favore di Maria Grazia. Per la nostra Sara 6° posto finale.

Maria Grazia Tedeschi prosegue così fino alla semifinale, esattamente come Giulia Runco. Entrambe termineranno lì la loro gara, conquistando uno splendido 3° posto pari merito nella classifica definitiva.

Spada femminile cat. Cadette/Giovani

Le più giovani spadiste erano già state impegnate sabato in una gara combattuta stoccata su stoccata. Le nostre Sara Campolongo e Giulia Runco mancano la qualificazione alla fase nazionale per un soffio classificandosi rispettivamente 4ª e 5ª dopo una gara splendida.

Alla fine dei gironi Sara è prima nella classifica provvisoria, mentre Giulia è quarta ed entrambe saltano per merito la prima diretta. Entrambe però, prima Runco nei quarti di finale e poi Campolongo in semifinale, saranno sconfitte per pochissime stoccate da Giulia Pellicanò dell’Accademia della Scherma di Reggio Calabria. Un peccato aver mancato per così poco la qualificazione, ma comunque un bel viatico per i prossimi impegni agonistici che le nostre due atlete potranno affrontare con la consapevolezza di poter dire la loro a qualunque livello.

Ringraziamo gli sponsor che hanno reso possibile l’evento: Elettrosicurezza, Manfredi Liquori, ECG Sicurezza, Service Credit, Aragona rappresentanze industriali, Isocasa, BGM Structural Investigation, Elda Studio Bilotta SrlRitacca Arredo Bar, laBconsulenzeStudio La Regina.

Photocredit parziale: Jessica Borrello, Platania Scherma, FIS CR Calabria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.