Home>News Gare>Francesco Dodaro qualificato ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani di spada 2022
Seconda Prova Zonale Cadetti e Giovani: Marco Perri e Francesco Dodaro

Francesco Dodaro qualificato ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani di spada 2022

Si è tenuta a Montesilvano (PE), nei giorni fra giovedì 27 e domenica 30 novembre, la 2ª Prova Zonale Cadetti e Giovani di spada, gara valida per la qualificazione ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani 2022.

Unico spadista calabrese in gara, il nostro Francesco Dodaro sfiora l’ingresso nei primi 32 nella categoria Under-17, ma non riesce a fare altrettanto nella Under-20. Grazie ai buoni risultati di queste due gare e delle due precedenti è qualificato sia ai Campionati Italiani Cadetti che ai Campionati Italiani Giovani, bravissimo!

Buone le prestazioni di Sara Campolongo nella categoria Under-17 e di Giulia Runco nella Under-20.

Spada Maschile cat. Cadetti

Nella gara di giovedì Francesco Dodaro parte come testa di serie del suo girone e, con cinque vittorie sui sei assalti brevi, si conferma al 20° posto della classifica provvisoria. Saltata per merito la prima diretta, la seconda è poco più di una formalità. Anche l’assalto per l’accesso ai primi 32 era alla portata del nostro cadetto, ma qualcosa si blocca e Francesco non riesce a gestire l’assalto terminando così la sua gara. Questa conclusione lascia un po’ di amaro in bocca per non aver raccolto ancora di più da una gara – per quanto di altissimo livello – alla portata del nostro giovane spadista.

In ogni caso, con il 35° posto finale Dodaro si conferma fra i migliori spadisti della sua categoria ed è qualificato per le finali dei Campionati Italiani Cadetti di spada, bravo!

Spada Maschile cat. Giovani

Nella giornata di venerdì nuovo appuntamento in pedana per Francesco Dodaro, questa volta nella categoria superiore, più numerosa e combattuta.

Con due vittorie su cinque assalti, Dodaro è qualificato nella parte bassa del tabellone e deve costruire la sua gara con maggior difficoltà rispetto al giorno prima. Dopo una prima diretta superata senza difficoltà, alla seconda l’avversario è Davide Santoro del Club Scherma San Nicola, una delle teste di serie della gara e atleta di tre anni più grande del nostro Francesco. Pur affrontandolo con grinta, l’assalto è impari e Dodaro conclude lì la sua gara, al 119° posto finale, posizione di metà classifica.

Grazie all’ottimo risultato della Prima Prova però, i punti conquistati in questa occasione sono sufficienti per ottenere la qualificazione anche per le finali dei Campionati Italiani Giovani di spada, splendido!

Spada Femminile cat. Cadette

Sabato in pedana per Giulia Runco e Sara Campolongo. Giulia inizia bene la sua gara con tre vittorie nel suo girone che valgono una qualificazione a metà classifica provvisoria, mentre Sara con due vittorie e una terza sfiorata fa leggermente peggio della compagna, ma si qualifica anche lei a metà della classifica provvisoria.

Runco non riesce a vincere il primo assalto a eliminazione diretta per due sole stoccate e scende così nella classifica finale fermandosi al 73° posto. Campolongo invece domina la prima diretta contro un’avversaria sulla carta più quotata, ma poi si ferma alla seconda e al 62° posto finale.

Sara Campolongo si conferma in netta crescita fra le cadette italiane, ormai le manca solo quel pizzico di determinazione in più che le avrebbe permesso di ottenere una qualificazione per merito alle finali nazionali della Coppa Italia Cadetti, mancata per sole quattro posizioni in classifica.

Spada Femminile cat. Giovani

Le nostre due cadette sono state impegnate anche nell’ultimo giorno di gare, domenica, contro le spadiste della categoria superiore. Sara Campolongo fa una gara simile a quella del giorno prima. Dopo un girone con tre vittorie e tre sconfitte è qualificata per merito direttamente alla seconda diretta, ma si fermerà lì, pur combattendo punto su punto. Per lei 93° posto finale.

Fa molto bene Giulia Runco che, dopo un inizio incerto, con i primi due assalti del girone persi per una sola stoccata, ritrova la sua scherma e ottiene così tre vittorie nel girone. Saltato per merito il primo assalto a eliminazione diretta, Runco affronta il secondo con determinazione e riesce a vincere contro un’atleta più quotata. Stessa grinta portata in pedana anche per la terza diretta che però vedrà prevalere d’esperienza l’avversaria. Giulia conquista così il 59° posto nella classifica definitiva, 7ª fra le atlete della sua età. Brava!

Anche Giulia Runco – che ha mancato la qualificazione per merito alla Coppa Italia Giovani per soli tre centesimi di punto – dimostra così di poter ambire a buoni risultati sul palcoscenico nazionale e potrà provare a conquistare il suo posto alle finali della Coppa Italia di categoria nelle prove regionali previste per il prossimo aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.