Home>In Evidenza>Martire e Dodaro in gara al Campionato Nazionale Cadetti e Giovani 2021
Campionato Nazionale Cadetti e Giovani 2021

Martire e Dodaro in gara al Campionato Nazionale Cadetti e Giovani 2021

Dal 11 al 20 maggio a Riccione si sono tenute la gare valide per i Campionati Italiani Cadetti e Giovani 2021, competizione che assegna i titoli di campione italiano delle categorie Under-17 e Under-20.

In rappresentanza del nostro Club e della Calabria, grazie alla qualificazione ottenuta nelle recenti Prove di qualificazione regionali Cadetti e Giovani, Francesco Martire ha partecipato al Campionato Nazionale Cadetti nella specialità del fioretto, mentre Francesco Dodaro ha partecipato sia al Campionato Nazionale Cadetti che al Campionato Nazionale Giovani nella specialità della spada.

Fioretto cat. Cadetti

Francesco Martire è salito in pedana sabato 15 maggio, sorteggiato nel girone 13, con addosso l’emozione di un esordio nazionale nella nuova categoria e del primo confronto con atleti più grandi. La poca esperienza in una gara di questo livello tradirà il nostro Francesco che non riuscirà a qualificarsi alla fase delle dirette per una sola stoccata. Per lui 98° posto finale.

Spada cat. Cadetti

Mercoledì 19 maggio è stato il turno degli spadisti Under-17 e, fra questi, del nostro Francesco Dodaro. Buona prestazione per lui nel girone, con tre vittorie e due sconfitte di misura, che gli vale una qualificazione a metà della classifica provvisoria. Nella prima diretta, valida per l’accesso ai primi 64, sfortunatamente Francesco non riesce a trovare la sua scherma e termina così la sua gara al 84° posto finale, nella zona di metà classifica che aveva guadagnato con gli assalti del girone. Complessivamente un buon risultato, fra i migliori degli esordienti.

Spada cat. Giovani

Francesco Dodaro era qualificato anche per la gara di categoria superiore ed è quindi salito in pedana per due giorni consecutivi. Il secondo giorno, giovedì 20 maggio, si è confrontato con gli spadisti Under-20 di tutta Italia in quello che è probabilmente il campionato più combattuto se escludiamo il Campionato Nazionale Assoluti. Come prevedibile, il confronto con atleti di 5 o anche 6 anni più grandi e con alle spalle esperienze in gare nazionali e internazionali è stato impietoso in termini di risultato, ma molto molto ricco e costruttivo in termini di esperienza. Alla fine del girone il nostro Francesco è al 156° posto, non sufficiente per proseguire, ma abbastanza per aggiungere un prezioso tassello al suo bagaglio agonistico.

Ad accompagnare i nostri atleti in questo esordio i tecnici Paolo Bruno per il fioretto e Marco Perri per la spada. Ma il Club Scherma Cosenza è stato rappresentato anche da Mattia Angotti e dal vice presidente Gianluigi Perri, convocati dalla FIS rispettivamente come arbitro e tecnico delle armi.

Photocredit parziale: Federazione Italiana Scherma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *