Home > News Gare > 56° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” a Riccione

56° Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” a Riccione

Si è tenuto, dal 15 al 21 maggio presso il Play Hall di Riccione, il Campionato Italiano GPG “Renzo Nostini”, competizione under 14 valida per l’assegnazione dei titoli nazionali 2018/19. A questa edizione hanno partecipato 3215 atleti da tutta Italia.

Piacevoli conferme e spiacevoli passi falsi per i nostri atleti più giovani, nel complesso registriamo prestazioni positive e una lieve crescita media, ma andiamo alla cronaca delle gare.

Fioretto

Prime gare del campionato riservate ai fiorettisti, fra gli altri i nostri guidati dal M° Paolo Bruno.

Nella cat. Giovanissimi Francesco Mingrone fa molto meglio dello scorso anno. Con tre vittorie nel girone è qualificato a metà tabellone. Confermerà la posizione vincendo la prima diretta, ma si fermerà alla seconda e al 92° posto definitivo.

Gara praticamente identica per Matteo Caligiuri che, nella cat. Ragazzi, ottiene il 93° posto finale. Fa meglio Francesco Martire che, dopo un periodo di problemi fisici che gli avevano fatti perdere il posto da testa di serie della gara, ritorna in pedana con ritrovata grinta e dimostra subito il suo valore. Nel girone vince cinque assalti e salta per merito la prima diretta. Vince senza difficoltà la seconda, ma paga la fatica del ritorno nella terza fermandosi a un ottimo 40° posto. Bravo!

Spada

Fra le spadiste, in gara per il nostro Club solo Greta Alexandra Mollo e Sara Campolongo, entrambe all’ultimo anno della cat. Allieve. Ed entrambe ottengono una sola vittoria nel girone per qualificarsi e poi fermarsi alla prima diretta. Con, rispettivamente, il 134° e il 140° posto definitivo entrambe chiudono l’avventura delle gare under 14 in vista dell’esordio nelle cat. Assoluti della prossima stagione agonistica.

Un po’ più numerosa la partecipazione degli spadisti. Fra i più giovani, nella cat. Maschietti, Mattia Urso conclude una splendida annata d’esordio con un’ottima gara. Con un totale di otto vittorie sugli undici assalti del doppio turno di gironi e con un’ottima aliquota, è qualificato nella parte alta del tabellone e salta per merito la prima diretta. Vince poi senza troppe difficoltà sia la seconda che le terza e conferma così l’ottima posizione provvisoria. Nel quarto assalto però deve arrendersi, non senza combattere, al degno avversario e fermarsi così al 26° posto. Bravissimo!

Piccola delusione invece nella cat. Giovanissimi, con Alessandro Beneduci e Riccardo Capone che si fermano entrambi alla prima diretta, rispettivamente al 145° e al 224° posto finale. Alessandro in particolare era in un periodo di ottima forma e avrebbe potuto fare una gara molto migliore se avesse trovato la giusta concentrazione nel girone e se non avesse mancato un paio di stoccate nell’assalto a eliminazione diretta.

Infine Francesco Dodaro che ha gareggiato nella cat. Ragazzi da testa di serie della gara. Conferma subito di essere tale con quattro vittorie nel girone e un’ottima aliquota che gli valgono la qualificazione per merito al secondo turno di dirette anche se in una posizione non ottimale. Dodaro non ci mette molto a confermare la posizione, vincendo poi in scioltezza sia la seconda che la terza diretta. A questo punto, ossia al 62° posto del tabellone, per entrare nei primi 32 Francesco deve affrontare molto prima del previsto il 3° classificato. Dopo un inizio incerto, Dodaro completa una difficile rimonta e costringe l’assalto al minuto supplementare. Sfortunatamente la priorità vedrà prevalere l’avversario e il nostro Francesco dovrà accontentarsi così del 54° posto finale. Un ottimo risultato in una gara così combattuta, ma che si porta dietro il rimorso di avere avuto conferma che si poteva combattere per il podio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *