A Rogliano la Prima Prova Regionale di Spada

27 settembre 2017 by  

Domenica 24 settembre si è tenuta la Prima Prova Regionale di Spada maschile e femminile, valida per l’accesso alla fase nazionale.

I padroni di casa dell’Accademia di Scherma Calabrese, oltre ad organizzare con la consueta cura l’evento, hanno ottenuto una splendida doppietta con la vittoria del veterano Gaetano Bilotta e dell’esordiente Elide Filice. Complimenti a loro, ma andiamo alla cronaca della gara dei nostri atleti.

Prima Prova Spada Rogliano 2017-18

La pattuglia degli spadisti del Club Scherma Cosenza è stata numerosa come di consueto, nonostante le defezioni di diversi atleti che hanno lasciato sguarnita la delegazione femminile. Quest’anno sono giunti alle categorie assolute molti giovani del nostro vivaio e, per quattro di loro, questa gara è stato il trampolino di lancio nelle competizioni dei “grandi”. Nonostante la comprensibile emozione dell’esordio, bisogna dire che la prestazione dei nostri è stata davvero buona, migliore di quanto i risultati sulla carta possano suggerire.

Medaglia di bronzo per Matteo Spadafora che si ferma solo in semifinale dopo aver mostrato un’invidiabile tecnica per tutti gli assalti della sua gara. Il risultato gli vale la qualificazione per la gara nazionale. Qualificazione centrata anche da Angelo Mannavola con un bel 6° posto finale che lo conferma nel gruppo dei migliori spadisti calabresi. Complimenti ad entrambi!

Francesco Pio Fusaro, forte dell’esperienza accumulata nella scorsa annata, dimostra di poter fare bene anche nelle categorie assolute entrando nei primi sedici ed ottenendo un bel 10° posto finale. I due atleti master invece, complice l’inizio di stagione, si sono fermati fuori dal gruppo dei primi sedici. Mauro Monteforte è 17° nella classifica finale, sconfitto da Spadafora in un derby molto combattuto, mentre Francesco La Regina è soltanto 25° alla fine di un girone fin troppo sofferto in cui non si contano le stoccate sprecate.

Fra gli esordienti, Gustavo Valente è l’unico a non farsi tradire dall’emozione e a superare il girone. Si fermerà alla prima diretta e al 11° posto finale, pagando la minor esperienza rispetto agli avversari. Gara simile per Alfredo Miniaci, che manca l’accesso alla seconda fase della gara per una sola stoccata. Per lui 20° posto finale e la conferma di avere la possibilità di fare bene nelle prossime occasioni, una volta smaltita la pressione dell’esordio.

Infine, un emozionatissimo Giovanni De Luca esordisce in un girone di ferro conquistando il 21° posto finale e altrettanto fa il compagno Niccolò Lenti che sarà 24° nella classifica definitiva. Auguri a tutti per questo bell’esordio!

Si sono qualificati per la gara nazionale i primi 8 nella spada maschile e le prime 3 in quella femminile, nell’ordine: Gaetano Bilotta (Accademia di Scherma Calabrese), Raffaele Perri (Platania Scherma), Matteo Spadafora (Club Scherma Cosenza), Michele Scappatura (Scherma Reggio), Mattia Angotti (Platania Scherma), Angelo Mannavola (Club Scherma Cosenza), Demetrio Pio Ielo (Accademia della Scherma Reggio Calabria), Federico Retez (Scherma Reggio) e poi Elide Filice (Accademia di Scherma Calabrese), Alessandra Villa (Accademia della Scherma di Reggio Calabria), Ananya Vermiglio (Scherma Reggio).

Lascia un commento o un parere

Stai pensando a qualcosa leggendo questo articolo? Scrivilo nel modulo in basso...
ti verra' assegnato automaticamente un simpatico avatar che accompagnera' il tuo messaggio!