Home > News Gare > Coppa Italia Regionale, ottima prova dei lupi rossoblù trascinati dai successi targati Perri

Coppa Italia Regionale, ottima prova dei lupi rossoblù trascinati dai successi targati Perri

Sabato 20 e domenica 21 aprile la palestra dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Castrolibero ha ospitato la prova di Coppa Italia Regionale. Nella due giorni schermistica si sono affrontati più di 50 atleti provenienti da tutta la Calabria.

Nella prima giornata di gara si sono svolte le prove di sciabola maschile e femminile e quella di fioretto maschile. A vincere sono stati rispettivamente Mattia Pandolfo (Circolo Scherma Lametino), Mariafrancesca Failla (Circolo Scherma Lametino) e Matteo Perri (Club Scherma Cosenza).

Tante le emozioni nella finale di fioretto che ha tenuto gli spettatori con il fiato sospeso sino alla conclusione. In pedana il nostro istruttore Matteo Perri ha battuto per 15-13 l’amico Nicotera Dino, tornando a vincere dopo due anni di assenza dalle pedane. Oltre alla piazza d’onore di Dino, il nostro club ha classificato Perri Marco al 7° posto, De Filippis Eduardo al 10° e Valentini Piero all’11°.

Nella giornata successiva gli schermitori si sono affrontati nelle gare di fioretto femminile, spada maschile e spada femminile. Prima di dare inizio ai gironi tutti gli atleti si sono schierati in pedana per ascoltare l’inno di Mameli. In rappresentanza del nostro club c’erano: Civitelli Massimo, De Filippis Eduardo, Nicotera Dino, Perri Francesco, Perri Marco, Perri Matteo, Rinaldi Vittorio e Zupi Antonio nella spada maschile; Tedeschi Maria Grazia nella spada femminile; Barone Melisa e Demasi Lidia nel fioretto femminile, entrambe al debutto assoluto.

Il grande protagonista della giornata è stato Francesco Perri che ha collezionato la terza vittoria regionale in stagione su tre prove disputate, uno splendido en plein! In finale ha sconfitto l’ottimo Gaetano Bilotta dell’Accademia di Scherma Calabrese con il punteggio di 15-12. Sul podio è salito anche Antonio Zupi, terzo classificato, il quale ha sconfitto ai quarti di finale il compagno Eduardo De Filippis, piazzatosi al quinto posto.

La gara è stata macchiata da una clamorosa svista arbitrale nel match tra Perri Matteo e Tito Solendo, terminato dopo aver disputato solo due delle tre manches regolamentari sul punteggio di 9-11. Ci si aspettava un gesto di fairplay da parte degli avversari nell’ammettere l’errore, correggere l’arbitro e poi disputare la terza frazione, ma così non è stato.

I risultati degli altri ragazzi: 9° Perri Matteo, 17° Civitelli Massimo, 21° Perri Marco, 22° Nicotera Dino, 24° Rinaldi Vittorio.

In campo femminile Maria Grazia Tedeschi si ferma in semifinale e conclude al terzo posto, mentre nel fioretto Barone e Demasi pagano lo scotto dell’esordio con un 6° e un 8° posto che sapranno sicuramente migliorare in futuro.

Al termine della competizione i primi otto atleti di ciascuna specialità sono stati premiati con coppe e trofei e tutti hanno ricevuto un omaggio offerto dallo sponsor Caffè Aiello. Il primo 33% di ogni arma si è qualificato per la fase nazionale della Coppa Italia, in programma a Lucca dal 10 al 12 Maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *