A Dalmine il Club Scherma Cosenza vicino alla promozione in A2

1 febbraio 2011 by  

Si sono svolti a Dalmine (BG) dal 28 al 30 Gennaio i Campionati Italiani a Squadre di serie B1, B2 e C. La squadra di fioretto del Club Scherma Cosenza ha preso parte alla competizione nella categoria B1, in cui milita da diversi anni. Il team, con l’obiettivo minimo della salvezza da conquistare, era composto da Bruno Paolo, Pastore Giuseppe e i fratelli Perri Marco e Matteo.

La gara ha visto scontrarsi 14 squadre provenienti da tutta Italia per ottenere la promozione in serie A2, riservata alle prime quattro classificate, o evitare la retrocessione in B2 (ultime quattro). I cosentini sono stati inseriti nel girone con i padroni di casa della Marcellini Scherma e il Circolo Scherma La Spezia. Il primo assalto si è disputato contro i bergamaschi della Marcellini che hanno prevalso per 45 a 32. Contenti comunque di aver tirato discretamente con una delle favorite alla vittoria finale, la squadra bruzia si è preparata all’incontro più importante che avrebbe deciso l’accesso al tabellone dei playoff: quello contro La Spezia.

Quando Bruno è salito in pedana per primo la tensione era palpabile. Le manches si sono susseguite l’una all’altra, impietose nel provare psicologicamente gli atleti impegnati. La nostra società andava in vantaggio, ma al penultimo assalto erano gli spezzini a recuperare e portarsi sul 40 a 38. A sobbarcarsi il compito di portare i compagni alla vittoria era sempre Bruno, il quale appena salito in pedana subiva altre due stoccate. Si era sul 42 a 38. Dimostrando una freddezza da schermidore veterano, il cosentino riusciva a ristabilire il punteggio in parità a soli sei secondi dalla fine: 43-43. Iniziava il minuto supplementare, con Bruno che portava a casa il punto decisivo con un’impeccabile “parata e risposta”. La squadra era in giubilo, l’obiettivo minimo era stato conquistato e soprattutto nel turno successivo avrebbe tirato per la promozione in A2.

Gli avversari erano i ragazzi del Circolo Schermistico Aretino, formato da Erik e Jacopo Peruzzi, Alessandro Nespoli e Riccardo Rudilosso. Nelle fasi iniziali le due squadre restano vicine nel punteggio, ma poco dopo Arezzo prende il largo vincendo per 45-33. Sfuma il sogno promozione, ma il risultato è ottimo considerando che sarà proprio il team toscano a vincere la competizione.

Tutti soddisfatti nella palestra di via degli Stadi, dove i ragazzi sono già al lavoro per preparare al meglio le prossime gare.

Si ringrazia Giuseppe Pastore per la partecipazione alla stesura del pezzo.

Lascia un commento o un parere

Stai pensando a qualcosa leggendo questo articolo? Scrivilo nel modulo in basso...
ti verra' assegnato automaticamente un simpatico avatar che accompagnera' il tuo messaggio!